Soluzioni Azienda Green

Fotovoltaici

Un impianto fotovoltaico trasforma l’energia solare in elettricità. Questo processo è possibile grazie a specifiche proprietà fisiche di alcuni particolari elementi. La componente base della tecnologia fotovoltaica è la cella che può essere monocristallina o policristallina.
Con l’esposizione alla luce la cella produce energia elettrica in corrente continua che poi successivamente verrà trasformata in corrente alternata per poter essere utilizzata nei normali impianti elettrici industriali.

Componentistica

Un impianto fotovoltaico per poter funzionare correttamente ha bisogno dell’installazione di diversa componentistica. Generalmente, gli elementi principali dell’impianto sono:

  • Generatore
  • Cablaggi
  • Quadro elettrico
  • Inverter
  • Moduli solare

Generalmente, le tipologie di fotovoltaico adatte alle aziende sono:

  • impianto fotovoltaico non integrato: i moduli fotovoltaici non complanari alla superficie del tetto, sono sostenuti da un sistema certificato di triangoli in alluminio zavorrati con inclinazione da 5° a 30°.
  • impianto fotovoltaico a terra: i moduli fotovoltaici sono installati a terra sostenuti da una struttura fissa inclinata di 30°-35°. Per ottenere una resa ottimale consigliamo di orientare i moduli verso sud. Per il massimo rendimento, invece, suggeriamo un orientamento mobile ad uno o due assi.
  • impianto fotovoltaico su shed: moduli fotovoltaici sono complanari alla superficie di appoggio ed ancorati tramite una barra in alluminio fissata direttamente sulla greca della lamiera del shed.

Accumulo da Fotovoltaico

L’accumulo da fotovoltaico è un sistema composto da un insieme di dispositivi atti ad assorbire e rilasciare energia elettrica. I sistemi di accumulo abbinati ad un fotovoltaico sono impiegati per immagazzinare l’energia prodotta dall’impianto fotovoltaico che non viene utilizzata per i consumi domestici o dell’attività industriale.

Componentistica:

  • batterie
  • bms (battery management system)
  • convertitore
  • contatore (misurazione energia prelevata ed immessa)

Tipologie di connessione alla rete:

  • lato AC: connessione del sistema di accumulo nel lato alternata (a valle dell’inverter fotovoltaico), utilizzato soprattutto per impianti fotovoltaici esistenti in quanto permette di mantenere la configurazione esistente dell’impianto
  • lato DC: connessione del sistema di accumulo nel lato continua, utilizzato per impianti nuovi ed anche esistenti, l’inverter ibrido gestisce sia l’energia generata dai moduli fotovoltaici sia la carica/scarica della batteria di accumulo.

Rispetto alla soluzione la AC quella lato DC è più efficiente in quanto ci sono perdite di trasformazione di energia.